Skip to content

La Scuola

La scuola media Luigi Majno è situata in via della Commenda 22/a, nel centro storico di Milano. La via conserva il nome della “commenda” dove erano situati i Templari ed in seguito i Cavalieri di Malta. Nel convento dei Cavalieri di Malta (l’ordine si chiamava allora degli Ospedalieri, o dei Giovanniti, o di S. Giovanni di Gerusalemme) Federico Barbarossa installò il proprio Quartier Generale durante l’assedio di Milano.

Inaugurato nel 1911 l’edificio ospitava il Ginnasio mentre la zona orientata verso via Orti era adibita a cortile. Successivamente fu costruito il liceo Berchet. Nel 1940 un’ala del palazzo diventò sede di una scuola media strutturata in due parti: i primi due piani erano assegnati ai maschi (scuola media Luigi Majno) mentre il terzo piano era riservato alle femmine (s.m. Trotti Arconati).

Nel 1997 alla scuola Luigi Majno è stata accorpata la scuola media De Marchi (corso di Porta Romana) alla quale precedentemente era stata unita la scuola media Trotti Arconati. Attualmente la sede di Porta Romana ospita tre sezioni su un totale di undici dell’istituzione.

Chi era Luigi Majno?

Luigi Majno, giurista ed uomo politico italiano, nato a Gallarate (in provincia di Varese) nel 1852 e morto a Milano nel 1915. Fu avvocato e professore di diritto penale dell’Università di Pavia e poi, nel 1900, fu eletto deputato socialista di Milano, nonché rettore dell’Università Bocconi.

Nel 1912 collaborò alla compilazione del nuovo Codice di Procedura Penale. Le sue opere principali furono: “la scuola positiva di diritto penale”, scritta nel 1885 e “Commento al Codice Penale Italiano”, scritto dal 1890 al 1894.

Alla morte della figlia fondò a Milano, con la moglie, l’Asilo Mariuccia che ospitava bambine in difficoltà. Questa fondazione esiste ancora oggi (zona Sempione) ed opera nel campo sociale.